Cina, inchiesta media: lavaggio cervello a uiguri in campi Xinjiang -2-

Coa

Roma, 25 nov. (askanews) - Ma i documenti ottenuti dal consorzio dimostrano che il governo cinese ha dato precise istruzioni, approvate nel 2017 dal capo delle forze di sicurezza dello Xinjiang, su come gestire i campi, come prigioni di massima sicurezza, attraverso l'imposizione di rigidissimi controlli, punzioni, il divieto di contatti con il mondo esterno, la detenzione, persino le procedure da seguire in caso di malattia.

Le linee guida includono un sistema a punti per valutare la "trasformazione ideologica" dei detenuti, il loro "rispetto per la disciplina" e il loro zelo per "lo studio".(Segue)