Cina, maxi-multa da 2,78 miliardi di dollari ad Alibaba

·1 minuto per la lettura
featured 1268883
featured 1268883

Pechino, 10 apr. (askanews) – Il pugno duro di Pechino si abbatte su uno dei colossi asiatici. Le autorità cinesi hanno sanzionato il gigante dell’e-commerce Alibaba con una maxi-multa da 18,2 miliardi di yuan (pari a 2,78 miliardi di dollari) per abuso di posizione dominante. La multa fa seguito all’inchiesta avviata nei confronti dell’azienda cinese a dicembre.

Ma non solo, per Jack Ma è arrivato un nuovo schiaffo. L’accesso di matricole nell’università d’élite da lui fondata è stato interrotto. Si tratta dell’ultimo segnale di pressione sul miliardario fondatore di Alibaba che da diversi mesi appare sempre meno in pubblico ed è nel mirino delle autorità cinesi.

La Hupan Univesity fu lanciata sei anni fa da Ma con lo scopo di formare una nuova classe di imprenditori cinesi. Si dice che sia difficile entrarvi quanto lo è ad Harvard. Ora il Partito comunista teme che Jack Ma voglia fare dell’ateneo un’élite di potere alternativa allo stesso partito, di qui lo stop alle immatricolazioni.