Cina minaccia "misure drastiche" se Taiwan procederà verso indipendenza

·1 minuto per la lettura
Un soldato con la bandiera di Taiwan durante una cerimonia a Taipei

PECHINO (Reuters) - La Cina prenderà "misure drastiche" se Taiwan procederà verso l'indipendenza, ha detto un funzionario di Pechino, aggiungendo che le provocazioni di Taiwan e le interferenze esterne potrebbero intensificarsi nel prossimo anno.

La Cina considera Taiwan, governata democraticamente, come uno dei propri territori e negli ultimi due anni ha intensificato la pressione militare e diplomatica per rivendicare la propria sovranità, generando rabbia a Taipei e forti timori a Washington.

La Cina è disposta a fare il possibile per raggiungere un ricongiungimento pacifico con Taiwan, ma agirà nel momento in cui si supererà qualsiasi linea rossa in merito all'indipendenza, ha affermato Ma Xiaoguang, portavoce dell'Ufficio per gli Affari di Taiwan, durante un briefing con la stampa.

"Se le forze separatiste a Taiwan che richiedono l'indipendenza provocheranno, impiegheranno la forza o supereranno qualsiasi linea rossa, dovremo prendere misure drastiche", ha detto Ma.

Gli Stati Uniti sono il più importante sostenitore internazionale e fornitore militare dell'isola, nonostante l'assenza di legami diplomatici formali.

La Cina ha descritto più volte Taiwan come la questione più sensibile nelle proprie relazioni con gli Stati Uniti.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli