Cina, nuovi casi Covid a Shanghai; Pechino si concentra su test di massa

Un centro per i test contro il Covid-19 a Pechino

SHANGHAI/PECHINO (Reuters) - Shanghai, capitale commerciale della Cina, ha subito un duro colpo oggi con l'annuncio di 58 nuovi casi di Covid-19 al di fuori delle aree di quarantena, mentre Pechino ha continuato a testare milioni di persone durante una festa del Primo Maggio che in pochi hanno celebrato.

Le severe misure contro il coronavirus adottate a Shanghai hanno suscitato una rara reazioni di rabbia tra i suoi cittadini: 25 milioni di persone, in gran parte confinate in casa da oltre un mese, alcune sigillate all'interno di complessi residenziali recintati e molte in difficoltà nel procurarsi beni di prima necessità.

I residenti di Shanghai hanno tirato un sospiro di sollievo nel fine settimana alla notizia che per due giorni non erano stati confermati casi al di fuori delle aree di quarantena, ma le cattive notizie sono arrivate oggi con la segnalazione di 58 nuove infezioni.

La variante Omicron, fortemente contagiosa, ha messo alla prova la politica cinese "zero-Covid" quest'anno, importante per il presidente Xi Jinping, intenzionato ad assicurarsi un terzo mandato alla guida del Paese - cosa che non ha precedenti.

NUOVO FOCUS SU PECHINO

La politica cinese in materia di Covid appare sempre più bizzarra a gran parte del mondo esterno, dove molti governi hanno allentato le restrizioni o le hanno eliminate del tutto, nel tentativo di "convivere con il Covid" anche se i contagi stanno aumentando.

La Cina non ha dato alcun segnale di scostamento dalla sua politica, nonostante il pesante impatto che sta avendo sulla seconda economia del mondo, e le ripercussioni della crisi sulle catene di fornitura globali.

Nella capitale, dove vivono 22 milioni di persone, le autorità hanno inasprito le restrizioni anti Covid durante i cinque giorni di celebrazioni per la Festa dei lavoratori che durano fino a mercoledì, una delle stagioni turistiche generalmente più affollate.

A Pechino, che registra decine di contagi giornalieri nelle ultime due settimane, non è stato imposto un lockdown, ma si è fatto affidamento, almeno per ora, su test di massa per localizzare e isolare i contagi.

I ristoranti di Pechino sono chiusi ai clienti e alcuni condomini sono sigillati. Le strade sono tranquille e i residenti che si avventurano all'esterno devono mostrare test negativi per entrare nella maggior parte dei luoghi pubblici.

Le autorità stanno rintracciando i contatti ravvicinati dei casi confermati, avvertendoli di rimanere a casa e contattare le autorità, invitando tutti a rispettare le regole di isolamento.

La Cina ha segnalato 7.822 nuovi casi di Covid-19 ieri, in calo dagli 8.329 nuovi casi del giorno prima, secondo la Commissione nazionale per la salute.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli