In Cina i nuovi contagi da Covid sono ai massimi da marzo.

·1 minuto per la lettura

AGI - Record di contagi da Covid-19 in Cina, che nella giornata di ieri ha segnato 61 nuovi casi accertati, di cui 57 sviluppatisi localmente, il numero più alto dal 6 marzo scorso, e in aumento rispetto ai 46 del giorno precedente. Dei nuovi casi registrati dalla Commissione Nazionale per la Sanità cinese, 41 sono emersi nella regione autonoma nord-occidentale dello Xinjiang, mentre altri 14 si sono verificati nella provincia nord-orientale del Liaoning (tutti nella città di Dalian), e altri due nel confinante Jilin.

I casi di pazienti asintomatici, conteggiati a parte delle autorità sanitarie cinesi, sono 44, in calo rispetto ai 68 del giorno precedente. Xinjiang e Liaoning sono i due epicentri di nuovi focolai di infezione che si sono sviluppati nel Paese: tra le misure messe in atto per il contenimento dell'epidemia, è stato cancellato circa l'80% dei voli da e per Dalian, il cui focolaio si è sviluppato da un'azienda di lavorazione di prodotti ittici. La Cina conta, dall'inizio dell'epidemia, 83.891 contagi, mentre il totale dei decessi rimane a quota 4.634.

Il bilancio mondiale

Sfiora i 650 mila morti il bilancio totale dell'epidemia di coronavirus. La crescita del numero di casi accertati continua con il passo di 250 mila nuovi casi al giorno per il quarto giorno consecutivo.

Secondo i dati della Johns Hopkins Universty, i morti dall'inizio della pandemia sono 647.928. Il totale dei contagiati nel mondo è a 16.201.176 persone colpite dal coronavirus. I guariti cono 9.360.046.