Cina ordina aumento immediato produzione carbone per combattere crisi energetica

·2 minuto per la lettura
Centrale elettrica a carbone nella città cinese di Baotou

PECHINO/SINGAPORE (Reuters) - Le autorità cinesi hanno ordinato alle due principali regioni carbonifere del Paese di agire immediatamente per espandere la loro capacità di produzione annuale di oltre 160 milioni di tonnellate mentre il paese è alle prese con la peggiore crisi energetica e carenza di carbone da anni.

Le autorità devono affrontare prezzi a livelli record e carenze di elettricità che hanno portato al razionamento dell'energia elettrica in tutto il Paese, paralizzando la produzione industriale.

Lo Shanxi, la più grande regione produttrice di carbone della Cina, ha ordinato alle sue 98 miniere di carbone di aumentare la capacità di produzione annuale di 55,3 milioni di tonnellate per il resto dell'anno, ha confermato un funzionario del governo provinciale in un documento visionato da Reuters.

La regione consentirà inoltre a circa 51 miniere di carbone che hanno raggiunto i livelli massimi di produzione annuale di continuare a produrre nel quarto trimestre e di aumentare la loro capacità di 8 milioni di tonnellate, il che dovrebbe aggiungere altri 20,65 milioni di tonnellate alle forniture.

Nella seconda regione carbonifera del Paese, la Mongolia interna, un avviso urgente del dipartimento dell'energia della regione datato 7 ottobre ha chiesto alle autorità locali di notificare a 72 miniere che possono operare immediatamente a capacità superiori stabilite, a condizione che garantiscano una produzione sicura.

Un funzionario del dipartimento non ha specificato per quanto tempo sarà consentito l'aumento della produzione.

L'avviso ha fatto seguito a una riunione durante la quale le autorità regionali hanno tracciato misure per l'approvvigionamento energetico invernale in risposta ai mandati del Consiglio di Stato cinese, o Gabinetto, secondo quanto riportato oggi dall'Inner Mongolia Daily.

"La task force (del governo) per il carbone solleciterà i produttori ad aumentare la produzione senza compromessi, mentre la task force per l'energia farà in modo che le imprese produttrici garantiscano il soddisfacimento della domanda invernale di elettricità e di riscaldamento", ha detto il giornale.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli