Cina, peggiora soppressione libertà di parola - speaker della Camera Usa

·1 minuto per la lettura
La speaker della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi, a Washington

WASHINGTON (Reuters) - La Cina sta peggiorando in termini di soppressione della libertà di parola e di diritti umani.

Lo ha dichiarato la speaker della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi, in un intervento alla Cambridge Union durante il suo viaggio in Gran Bretagna per la riunione degli speaker del G7.

"La Cina si sta irrigidendo. Sta diventando sempre peggio in termini di riforma democratica, libertà di parola o pluralismo, o semplicemente in termini di possibilità delle persone di esprimersi liberamente. Non stanno cercando di cambiare il governo, stanno solo cercando di esprimersi, e questo è un grosso problema", ha detto Pelosi.

Rispondendo poi ad una domanda su Huawei, Pelosi ha detto: "Rappresenta una grande minaccia".

(Tradotto da Agnese Stracquadanio in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli