Cina, popolazione mai cresciuta così poco dal 1960

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 17 gen. (askanews) - L'andamento della demografia cinese nel 2021 ha segnato un ulteriore dato preoccupante per le autorità di Pechinop: la popolazione è cresciuta dello 0,034 per cento, che è la percentuale più bassa da sei decenni a questa parte. L'ha reso noto l'Ufficio nazinale di statitica di Pechino.

Il tasso di nascite del 2021 è stato dello 0,752 per cento, rispetto a un tasso di decessi dello 0,718 per cento. Questo vuol dire che la popolazione è cresciuta dello 0,034 per cento.

Si tratta del dato peggiore dal Grande Balzo in Avanti voluto dal fondatore della Repubblica popolare cinese Mao Zedong, che durà tra il 1958 e il 1962. Nel 1960, proprio a metà di questa fase economica in cui ci furono qualcosa come 20 milioni di morti, la popolazione si contrasse dello 0,45 per cento.

E' dal 1998 che l'aumento della popolazione cinese è al di sotto dell'1 per cento, mentre nel 2020 è stata dello 0,145 per cento. Di fatto, nel 2021, la popolazione della Cina ha raggiunto 1.412.600.000 circa, con un aumento di circa 500mila persone rispetto al 2020.

Questa situazione sancisce sostanzialmente l'inefficacia dell'allargamento della politica del figlio unico: sta diminuendo la propensione delle famiglie e delle donne a fare figli. Secondo il demografo He Yafu, interpellato da Nikkei Asia, la popolazione cinese potrebbe cominciare a contrarsi a partire da quest'anno per la bassa natalità delle coppie, la scelta di molti giovani di attendere per il matrimonio e anche per l'aumento dell'aspettativa di vita.

Nei primi nove mesi del 2021 ci sono stati solo 5,8 milioni di matrimoni, il 17,5 per cento in meno rispetto allo stesso periodo del 2019.

L'ultimo censimento, che è stato realizzato nel 2020 e annunciato a maggio, mostrava una crescita annua della popolazione dello 0,53 per cento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli