Cina, presidente principale assicurazione accusato di corruzione

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 gen. (askanews) - La Commissione centrale d'ispezione di disciplina del Partito comunista cinese ha annunciato oggi di aver messo sotto inchiesta per presunte "gravi violazioni di disciplina e di legge" - una formula rituale con cui questa istituzione allude alla corruzione - il presidente del più grande gruppo assicurativo cinese, China Life Insurance, Wang Bin.

Non sono stati forniti ulteriori dettagli sulle accuse nei confronti dell'uomo d'affari. Tuttavia l'agenzia di stampa Bloomberg ha riferito recentemente che China Life è tra i grandi assicuratori esposti alla crisi del settore immobiliare cinese, che sta crando notevoli grattacapi.

In ottobre China Life aveva registrato un calo del 54 per cento dei suoi utili trimestrali.

L'azione s'inquadra nella pluriennale campagna anti-corruzione voluta dal presidente cinese Xi Jinping, in base alla quale sono già stati puniti oltre un milione tra funzionari e uomini d'affari cinesi.

Il caso più celebre è quello di Lai Xiaomin, l'ex numero uno della bad bank Huarong, che è stato giustiziato nel 2021 dopo essere stato condannato per aver preso centinaia di milioni di dollari in tangenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli