Cina, riscaldamento gobale potrebbe provocare 30mila morti l'anno

Mgi

Roma, 6 ago. (askanews) - Un mezzo grado centigrado in più di differenza nella temperatura media globale potrebbe provocare fino a 30mila morti l'anno in più nelle città cinesi: è quanto risulta da uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Nature Communications.

Il calcolo è stato effettuato tenendo conto dei progressi fatti nelle infrastrutture e nella gestione delle ondate di caldo eccezionale (servizi sanitari, climatizzazione, ecc); senza questi fattori l'aumento di mortalità potrebbe essere sueprire del 50%. (Segue)