Cina, ritrova il figlio rapito dai trafficanti dopo 24 anni

·1 minuto per la lettura
Guo Gangtang ha cercato il figlio per 24 anni (Foto Facebook ChinaNews.com)
Guo Gangtang ha cercato il figlio per 24 anni (Foto Facebook ChinaNews.com)

Un cinese si è riunito con suo figlio dopo 24 anni di ricerche e 500mila chilometri percorsi in bicicletta in tutto il Paese. Guo Gangtang ha ritrovato il figlio che era stato rapito quando aveva due anni dai trafficanti di esseri umani davanti alla sua casa nella provincia di Shandong.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Secondo quanto dichiarato dal Ministero della Pubblica Sicurezza cinese, la polizia è stata in grado di risalire all'identità del ragazzo utilizzando il test del Dna. Arrestati due sospetti che, da quanto appreso da China News, avrebbero rapito il bambino per poi venderlo per soldi.

I media locali riferiscono che il ragazzo rapito è stato rintracciato nella sua provincia di origine. Dopo che suo figlio è stato rapito nel 1997, il padre Guo ha viaggiato in più di 20 province del Paese in sella ad una bicicletta per riuscire a rintracciarlo.

GUARDA ANCHE: Haiti, l'italiano rapito: "Uccisione Moise? Ci aspettavamo che sarebbe successo qualcosa di terribile"

Come ricorda la Bbc, l’uomo ha speso gli ultimi 24 anni della sua vita a portare la foto del figlio in giro per il Paese con la speranza di trovarlo, dormendo sotto i ponti e chiedendo l'elemosina.

Guo è diventato anche un membro importante delle organizzazioni di persone scomparse in Cina e ha aiutato almeno sette genitori a riunirsi con i loro figli rapiti.

GUARDA ANCHE: Denise Pipitone rivelazione shock dell’ex Pm: "È viva. Ha un marito e una figlia"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli