Cina semplifica regole visto per stranieri vaccinati con vaccino cinese

·2 minuto per la lettura
Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian durante una conferenza stampa a Pechino

PECHINO (Reuters) - La Cina ha annunciato che semplificherà la procedura di richiesta del visto per gli stranieri vaccinati con vaccini cinesi contro il Covid-19, un ulteriore passo verso la normalizzazione dei viaggi internazionali.

Gli stranieri vaccinati che arrivano in Cina con l'aereo dovranno comunque mostrare anche un test negativo in accordo con le normative vigenti, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian, secondo una trascrizione ufficiale della conferenza stampa quotidiana. La trascrizione non fornisce ulteriori dettagli su come le procedure di richiesta del visto saranno semplificate.

I viaggiatori dovranno "rispettare le normative vigenti in Cina riguardo la quarantena e l'osservazione una volta entrati nel paese", ha continuato Zhao, aggiungendo che la Repubblica Popolare ha intenzione di portare a termine accordi di mutuo riconoscimento delle vaccinazioni con altri Stati.

L'ambasciata cinese nelle Filippine ha reso noto che la Cina intende rimettere in vigore i requisiti pre-pandemia per la richiesta di visto per quanti sono vaccinati con vaccini cinesi. Sabato la Cina aveva annunciato procedure semplificate per gli stranieri in entrata a Hong Kong.

Pechino ha esportato i propri vaccini prevalentemente nei paesi in via di sviluppo. Ciò ha spinto Stati Uniti, Australia, Giappone e India, quest'ultima massimo produttore mondiale, ad annunciare piani di distribuzione di vaccini in Asia, in una competizione che ha ricevuto il soprannome di "diplomazia dei vaccini".

La Cina ha largamente messo sotto controllo il Covid in patria, dopo che l'infezione è originariamente emersa nella città di Wuhan, nella Cina centrale, alla fine del 2019. Il paese ha registrato solo cinque nuovi casi domenica, tutti provenienti dall'estero.

Per ridurre il rischio che i casi "importati" causino una recrudescenza delle infezioni nel paese, la Cina restringe gli ingressi dei cittadini stranieri a certe scopi, come ad esempio quelli lavorativi, e i soggetti autorizzati sono comunque sottoposti a quarantena.