Cina, sfida tra robot nelle discipline olimpiche

Harbin (Cina), 29 lug. (LaPresse/AP) - In Cina si compete a cinque cerchi come a Londra. Ma non ci sono campioni in carne e ossa: a sfidarsi sono i robot. Mentre in Gran Bretagna sono in corso le Olimpiadi, in cui competono nelle discipline sportive gli atleti di tutto il mondo, ad Harbin, nella provincia cinese di Heilongjang, in gara si sono sfidati dei robot in 24 eventi di danza pugilato, atletica, ginnastica e giochi con la palla. Quattro giorni di gare in cui ad attirare l'attenzione in particolare è stato un robot boxeur di 40 centimetri che tira dei bei ganci. Se cade in avanti o indietro si rialza, come ogni buon pugile sul ring, perché ha un sensore che misura lo squilibrio, ha spiegato Wang Ze uno dei progettisti. Per quelli che giocano a palla il sistema è quello di una telecamera fissa piazzata sulla testa. A progettare queste 'macchine olimpiche' sono stati 600 studenti provenienti da oltre 70 università e college di tutto il mondo, dagli Usa, alla Corea del Sud, alla Russia. Alcuni giovani cinesi hanno inventato robot controllati non da telecomandi, ma dal telefono con il Blutooth.

Ricerca

Le notizie del giorno