Cina smentisce uso di detenuti stranieri in lavori forzati

Mos

Roma, 23 dic. (askanews) - La Cina ha negato oggi le accuse secondo le quali prigionieri stranieri sono usati per il lavoro forzato, dopo che una bambina a Londra ha scoperto un messaggio in un biglietto di Natale al supermarket Tesco da parte di presunti detenuti della prigione di Shanghai Qingqpu. Lo riferisce l'agenzia di stampa France Presse. (Segue)