Cina sospende dazi Usa

webinfo@adnkronos.com

La Cina ha sospeso le tariffe aggiuntive pianificate su alcune merci statunitensi, dopo che la 'prima fase' di un accordo commerciale tanto atteso, è stato raggiunto tra i due Paesi. Pechino aveva minacciato di mettere dazi aggiuntivi il 15 dicembre se gli Stati Uniti avessero imposto ulteriori tariffe su 160 miliardi di dollari di beni cinesi. Entrambe le parti hanno annunciato venerdì che è stata raggiunta la prima fase di un accordo commerciale, e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che gli aumenti non ci sarebbero stati perché "abbiamo concluso l'accordo".  

La Commissione delle tariffe doganali del Consiglio di Stato di Pechino precisa che la sospensione copre le tariffe aggiuntive, previste del 5 o 10% su alcuni prodotti statunitensi importati. La Cina continuerà inoltre a sospendere le tariffe aggiuntive per i veicoli e i componenti automobilistici fabbricati negli Stati Uniti.  

L'accordo di prima fase lascia in vigore alcuni dazi, tra cui uno del 25% su circa 250 miliardi di dollari di importazioni cinesi, mentre molte delle tariffe rimanenti saranno ridotte al 7,5%.