Cina, Tencent Music cancella le esclusive su pressione autorità

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 set. (askanews) - Il gigante tech cinese Tencent ha annunciato oggi di aver cancellato gli accordi di licenza esclusiva, nel rispetto delle regole recentemente imposte dalle autorità regolatorie della Repubblica popolare.

Il ramo music streaming di Tencent - Tencent Music Entertainment (TME) - ha spiegato di aver informato le parti coinvolte negli accordi di esclusiva della conclusione di tale accordo il 23 agosto. Ora questi hanno la facoltà di fare accordi anche con altre entità, con l'eccezione di alcuni specifici casi,

L'annuncio viene dopo che a luglio l'Amministrazione statale per la regolazione del mercato (SAMR), una delle autorità regolatorie cinesi più attive che sovrintende al rispetto delle regole antitrust, ha multato Tencent, anche se per una cifra piuttosto simbolica per un gigante come il gruppo di Shenzhen, e ha ordinato di porre termine agli accordi di esclusiva entro 30 giorni.

S'è trattato solo dell'ennesimo schiaffo da parte delle autorità di regolamentazione cinesi ai Big Tech del paese dalla fine dello scorso anno.

Tencent ha di fatto una posizione dominante in Cina nel settore dello streaming musicale. Con lo stop ai contratti di esclusiva, si potrebbero avvantaggiare i rivali, a partire da Kuaishou che ha un accordo con la major Warner Music, a NetEase, che è il principale concorrente di Tencent Music.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli