Cina, tornano a salire i casi di contaminati 'importati'

vgp

Roma, 21 mar. (askanews) - Il numero di contaminazioni da coronavirus importate da fuori è aumentato di nuovo nella Cina continentale venerdì, come statistiche diffuse sabato da funzionari sanitari cinesi. Per il terzo giorno consecutivo, la Cina non ha registrato ufficialmente alcun caso di trasmissione locale del virus apparso alla fine di dicembre nella provincia cinese di Hubeï. La Cina continentale ha segnalato 41 nuovi casi, tutti dall'estero e in sei province, portando il numero totale di casi importati a 269.

Dall'inizio dell'epidemia, in Cina sono stati registrati 81.008 casi e 3.255 persone sono morte, sette in più rispetto al giorno precedente. Tutte le nuove morti sono avvenute nella provincia di Hubeï.