Cina: Usa rispondano concretamente a insoddisfazione Nordcorea

Mos

Roma, 12 giu. (askanews) - La Cina ha chiesto oggi che gli Stati uniti prendano misure concrete per rispondere all'insoddisfazione nordcoreana a due anni dal summit tra il presidente Donald Trump e il leader di Pyongyang Kim Jong Un, nel quale si avvio una fase di dialogo che per non ha portato a risultati concreti.

La portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha detto oggi, durante il briefing giornaliero con la stampa, che gli Usa non hanno fatto concretamente la loro parte dopo il summit di Singapore del 2018.

Oggi in una dura dichiarazione il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Son Gwon ha affermato che il sogno di una pace nella Penisola coreana evocato dal summit di due anni fa si trasformato in un "oscuro incubo" a causa del fatto che gli Usa non hanno mantenuto i loro impegni e ha affermato che la Corea del Nord consolider il suo arsenale nucleare.