Cina, venerdì potrebbe essere varata la terza portaerei

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 mag. (askanews) - Pechino varerà la sua terza portaerei venerdì prossimo, in occasione del Festival delle barche drago, una tradizionale celebrazione cinese. Lo scrive oggi il South China Morning Post, citando una fonte militare.

La Tipo 003 si trova presso i cantieri navali dell'isola Changxing. Secondo la fonte, l'Amministrazione della sicuezza marittima venerdì scorso ha inviato un ordine ai rimorchiatori di essere pronti per un'operazione ai moli 3 e 4 dei cantieri navali Jiangnan, dove si trova la portaerei.

Secondo la fonte del SCMP, è stato eliminato un blocco che impediva alla nave di effettuare lo scivolamento in acqua, segno che il varo è imminente.

"La portaerei ha bisogno di iniziare i test in acqua il prima possibile", ha spiegato ancora. "Potrebbero volerci - ha proseguito - diversi anni per acquisire la capacità operativa iniziale".

Ci si attendeva il varo per il 23 aprile, in occasione del 73mo anniversario della Marina dell'Esercito di liberazione del popolo, ma la pandemia a Shanghai ha fatto slittare l'evento.

Sui social media cinesi, la Tipo 003 è stata soprannominata il "terzo figlio". Il varo nel giorno del Festival delle barche drago sarebbe considerato di buon auspicio per il futuro della nave.

Il varo è l'operazione con la quale s'immette lo scafo nell'elemento in cui dovrà stare per il resto della sua vita ed è quindi considerato il più delicato della vita di una nave, con una forte valenza simbolica. Tuttavia questo non vuol dire che siano finiti i lavori sull'imbarcazione. L'installazione dei sistemi d'arma, l'attivazione della propulsione inizieranno solo dopo che la tenuta dello scafo sarà testata.

Corca 4mila operai dei cantieri navali, nonostante le restrizioni Covid, hanno lavorato a pieno ritmo per la costruzione della portaerei. Durante il lockdown hanno dormito presso i cantieri.

La nuova portaerei ha una piattaforma di lancio degli aerei piatta, equipaggiata con tre catapulte elettrromagnetiche. Dovrebbe essere battezzata col nome di "Jiangsu".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli