Cinema: è morta Mari Torocsik, star della cinematografia ungherese

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Budapest, 16 apr. – (Adnkronos) – L'attrice ungherese Mari Töröcsik, maggiore interprete cinematografica magiara e la più nota all'estero, è morta oggi a Szombathely all'età di 85 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato dal Teatro Nazionale di Budapest dove aveva iniziato la carriera negli anni '50, esordendo ancora studentessa d'arte drammatica.

La sua prima apparizione al cinema fu nel film "Carosello" (1956) di Zoltan Fábri, dando vita a un fresco personaggio di contadina che le restò attaccato anche nei film successivi ("Fiore di ferro", 1957; "Anna la dolce", 1958). Dopo il film "Monella", per il quale fu premiata al festival, fu un'eccellente interprete drammatica. Tra i suoi film: Stella d'autunno" di András Kovács (1963), "Silenzio e grido" di Miklós Jancsó (1968), "Elettra amore mio" di Jancsó (1974) e "Music Box – Prova d'accusa" di Costa-Gavras (1989), "Mio caro dottor Gräsler" di Roberto Faenza (1990). In seguito Töröcsik si è dedicata in modo quasi esclusivo al teatro.