Cinema: addio a Buddy Van Horn, controfigura di Clint Eastwood e suo regista in tre film

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Los Angeles, 1 giu. – (Adnkronos) – Lo stuntman e regista statunitense Buddy Van Horn, storica controfigura di Clint Eastwood sul set e che ha diretto il grande attore in tre film, è morto all'età di 92 anni. La scomparsa è avvenuta l'11 maggio scorso ma la famiglia ha dato la notizia a funerali avvenuti solo il 31 maggio, giorno del 91esimo compleanno di Eastwood. Con una lunga carriera di stunt, con oltre cento titoli tra film e telefilm, tra i primi ruoli da cascatore ci fu quello nella serie tv di "Zorro" del 1957-58, dove fu la controfigura di Guy Williams, dimostrando le sue abilità nella scherma e nell'equitazione.

Van Horn ha lavorato con Eastwood e la sua Malpaso Productions in quasi trenta film per più di quattro decenni. Membro fondatore della Stuntmen's Association of Motion Pictures e membro della Stuntmen's Hall of Fame, Van Horn iniziò a lavarare come controfigura di Eastwood nella pellicola "L'uomo dalla cravatta di cuoio" (1968) di Don Siegel. Lo stuntman è stato il doppio di Clint in altri film di Siegel come "Gli avvoltoi hanno fame" (1970), "La notte brava del soldate Jonathan" (1971) e "Ispettore Callaghan: il caso 'Scorpio' è tuo!" (1971), prima che Eastwood lo assumesse per un film che stava anche dirigendo, "Lo straniero senza nome" (1973). Tra i tanti film di Eastwood è stato cascatore anche in "Il cavaliere pallido" (1985).

Van Horn ha lavorato come assistente regista di "Una 44 magnum per l'ispettore Callaghan" (1973) e poi ha diretto Eastwood in tre film: "Fai come ti pare" (1980), "Scommessa con la morte" (1988) e "Pink Cadillac" (1989). Van Horn è stato infine il coordinatore degli stunt di molti film di Eastwood, fino al 2011.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli