Cinema, a "Cena con Fellini" nella Biblioteca Angelica di Roma

Pol

Roma, 10 feb. (askanews) - Tre serate culinarie nel ricordo di Federico Fellini e del suo cinema. Le organizza a Roma, nel mese di febbraio, la 'Bacaro Eventi' prendendo spunto dalla mostra dedicata della 'Dolce Vita' ospitata nel Salone monumentale della Biblioteca Angelica di Roma e curata da Simona Casavecchia. Protagonisti cinque celebri chef che si ispireranno all'opera e alle vicende del genio riminese, dando vita a uno scambio tra arte e gusto.

La prima serata, domani alle ore 20, è intitolata "Fellini e la sua Romagna" è ispirata alla tradizione culinaria romagnola. Un percorso degustazione condotto dallo chef cremonese Daniele Persegani, dal 2009 volto di Alice.tv, successivamente nel 2015 alla 'Prova del Cuoco' dove tuttora si possono ammirare le sue ricette, che omaggerà Rimini, città natale di Fellini. La seconda, in programma lunedì 17 sarà riguarderà 'Fellini a Roma' avrà per protagonista la chef Anna Dente, icona della cucina romana e volto dell'Osteria di San Cesario dove si il regista in poco tempo divento un habitué. La chef che nel 2006, rappresentò la cucina italiana alla notte degli Oscar l'Italia punterà sull'esaltazione del rapporto con la Capitale, da dove il regista non si è mai allontanato, eleggendola anche a scenario perfetto per i suoi capolavori.

L'ultimo omaggio culinario a Fellini è previsto per il 28 febbraio alle ore 20.00 e avrà per oggetto 'L'eredità di Federico Fellini': sarà un contest tra 3 chef che si ispireranno alle opere del Maestro: un antipasto, un primo e un secondo presentati in uno show cooking live creato appositamente per far affiorare nei gusti degli ospiti gli elementi delle magiche atmosfere del cinema felliniano. Una vera e propria sfida, dove saranno proprio gli ospiti a votare per decretare il piatto e lo chef vincitore della serata.

A condurre i tre appuntamenti Ivan Bacchi, attore cinematografico conterraneo di Fellini e conduttore al fianco di Elisa Isoardi ne 'La prova del cuoco'. "In quanto attore, amante del cinema e romagnolo da parte di padre, sono affascinato dal Maestro e dai suoi indiscussi capolavori e dalla sua infanzia, dai suoi sogni, dai suoi luoghi e dalle sue nostalgie. Nel corso della serata racconterò alcuni aneddoti che nel corso della serata racconterò, dai quali si intuisce il profondo legame tra Federico e il cibo, in particolare modo quello romagnolo" "'A Cena con Fellini' è un progetto che abbiamo fortemente voluto per celebrare la figura del Maestro e dell'uomo Federico - ha dichiarato Veronica Laurenza, titolare della Bacaro Eventi - interpretando la sua storia da un diverso punto di vista, profondamente italiano, con al centro il cuore e l'orgoglio della nostra cucina, traccia sempre presente nel suo immaginario e nelle sue giornate, in quanto figlio di un rappresentante di parmigiano, cresciuto tra le forme e immerso in quell'odore sin da bambino, come egli stesso ricorda. Fantasie e icone gastronomiche abitano ogni suo film e questa rassegna-tributo, a un secolo dalla sua nascita, vuole raccontare e far rivivere proprio tale aspetto in tre cene madeleine felliniane