Cinema, cosa ha davvero previsto il film "2022: i sopravvissuti"?

·2 minuto per la lettura
film 2022 i sopravvissuti
film 2022 i sopravvissuti

Film e serie tv nel corso dei decenni hanno narrato di storie avvenute in un futuro più o meno vicino. Il caso più celebre è senz’altro “Ritorno al futuro – parte II”, grande classico del 1989 diretto da Robert Zemeckis dove i due protagonisti, interpretati da Michael J. Fox e Christopher Lloyd, si ritrovano direttamente in un ipotetico futuro del 21 ottobre 2015.

Meno noto, è invece il caso di “2022: i sopravvissuti” (titolo originale Soylent Green), film del 1973 diretto da Richard Fleischer che vede come protagonista il grande Charlton Heston. Eppure incredibilmente sono diverse le analogie tra il futuro che vediamo oggi e ciò che viene previsto in questa pellicola. Ma cosa si è avverato?

Film 2022 i sopravvissuti, la trama

L’ambientazione della trama presenta dei contorni a tratti apocalittici. Ci ritroviamo infatti in un mondo profondamente deteriorato a causa dell’inquinamento, dall’assenza di quasi tutta la vegetazione e che deve fare i conti con la sovrappopolazione. Inutile dire che il riferimento ai recenti G20 e Cop 26 di Glasgow è d’obbligo. Non dobbiamo nemmeno dimenticare temi come l’emergenza climatica ed energetica che risuonano oggi più che mai. In altre parole un’analogia che, a distanza di quasi 50 anni, appare a tratti inquietante.

Film 2022 i sopravvissuti, alcune curiosità sulla pellicola

Il film si basa su un libro dal titolo “Largo! Largo!” scritto da Harry Harrison che venne pubblicato nel 1966. Tra le star che presero parte alla realizzazione della pellicola è presente anche l’attore Edward G. Robinson. Quest’ultimo recitò in numerissime pellicole tra gli anni ’10 del ‘900 e gli anni ’70 tanto che l’American Film Institute lo ha annoverato al 24esimo posto tra le più grandi star del cinema di tutti i tempi. “2022, i sopravvissuti”, fu il suo ultimo film: pochi giorni dopo il termine delle riprese è deceduto.

Film 2022 i sopravvissuti, i numerosi riferimenti nel mondo di Matt Groening

I più attenti avranno notato come i dettagli presentati in questo film abbiano ispirato anche Matt Groening che, sia ne “I Simpsons” sia in “Futurama”, ha inserito numerosi riferimenti nelle sue serie tv a cominciare dal Soylent verde, alimento del futuro che è stato inserito in diversi contesti. In pochi inoltre sanno che la voce originale del Commissario Winchester (Wiggum in orginale) doppiata da Hank Azaria è stata ispirata a piene mani da quella dell’attore Edward G. Robinson.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli