Cinema, Johnny Depp lascia la serie di film Bestie Fantastiche

Bea
·1 minuto per la lettura

Roma, 7 nov. (askanews) - Johnny Depp ha lasciato la serie cinematografica Bestie Fantastiche, spinoff della saga di Harry Potter, dopo aver perso una causa per diffamazione contro un tabloid britannico che lo accusava di essere un uomo che picchia la moglie. In una lettera ai fan l'attore Usa, 57 anni, ha spiegato che gli è stato "chiesto di dimettersi" dal ruolo dello stregone Gellert Grindelwald, una "richiesta che rispetto e che ho accolto". Depp ha definito la sentenza nella causa per diffamazione "surreale" e ha ribadito che farà appello. La casa di produzione Warner Bros ha confermato l'uscita di scena di Depp e annunciato che troverà un altro attore per il suo ruolo. "Ringraziamo Johnny per il suo lavoro nei film fino a oggi" ha affermato in una nota. Depp aveva fatto causa al tabloid britannico The Sun per un articolo del 2018 nel quale affermava che l'attore aveva assalito l'ex moglie Amber Heard. Nei giorni scorsi un giudice londinese aveva stabilito che The Sun aveva dimostrato che il suo articolo era "sostanzialmente vero".