Cinema: Milano snobba Hollywood, successo dell'Italia al Miff

Milano, 15 mag. (Adnkronos) - Con sei candidature e un attore del calibro di Orlando Bloom, 'The Good Doctor' non solo era uno dei film favoriti, ma addirittura poteva essere indicato nei pronostici tra i vincitori sicuri del Cavallo di Leonardo. Accade invece che ai MIFF Awards, quest'anno le star di Hollywood passino in secondo piano.

Il premio per la Miglior Regia lo conquista un film italiano, 'Young Europe', scritto e diretto da Matteo Vicino. Altro lungometraggio italiano meritevole di conquistare due premi e' 'Appartamento in Atene', girato interamente in Grecia: il premio per il Miglior Attore Non Protagonista va a Vincenzo Crea e la scenografia di Luca Servino raccoglie i pieni consensi della Made in Milan International Film Society.

Il premio della Miglior Sceneggiatura e della Miglior Attrice Non Protagonista, Melinda McGraw, vanno a 'Meeting Spencer', un film low budget presentato in anteprima al Miff, la cui storia si sviluppa tutta intorno a un tavolo. 'My Brother the Devil' si aggiudica il premio per la Miglior Recitazione Maschile con James Floyd, mentre il film 'Irvine Welsh's Ecstasy', tratto dal secondo libro pubblicato dall'autore di 'Trainspotting0, Irvine Welsh, vince il premio per la Miglior Fotografia.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno