Cinema: morto Joel Schumacher, regista di Batman

E' morto Joel Schumacher, regista di molti film, ma soprattutto padre di due "Batman".

Era malato di cancro, aveva 80 anni. Nato a New York da padre americano di religione battista e madre ebrea svedese, Schumacher aveva cominciato la sua carriera come designer d'abbigliamento, per poi diventare costumista per alcuni film, tra cui "Il dormiglione" di Woody Allen, sceneggiatore e infine regista.

Dopo aver girato St. Elmo's Fire, Falling Down, The Lost Boys e The Client, Schumacher aveva raggiunto la notorietà con la Warner Bros, quando la casa cinematografica gli affidò nel '95 il sequel di Batman, la saga del supereroe pipistrello, dopo l'era di Tim Burton.

"Batman Forever", con grandi attori come, tra gli altri, Tommy Lee Jones, Jim Carrey e Nicole Kidman, fece del film un campione di incassi. Oltre 300 milioni di dollari in tutto il mondo.

Due anni dopo, nel '97, venne il quarto episodio della saga, Batman e Robin, che non eguagliò il primo ma garantì oltre 200 milioni di dollari di incasso. Negli anni Duemila sono arrivati il "Fantasma dell'Opera", "Number 23", Twelve e l'ultimo, il thriller "Trespass", girato nel 2011, con Nicolas Cage e la Kidman.

Sui social ci sono già i primi omaggi al regista. Tra questi, il saluto di Ben Stiller.