Cinema: nasce la Alfred Film e debutta con 'Tre di troppo' di Fabio De Luigi

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 nov. (Adnkronos) – Alfred Film è un nuovo produttore indipendente di contenuti scripted (film e serie TV) fondata da Roberto Amoroso e M.Theresia Braun, professionisti con comprovata esperienza nello sviluppo e gestione di progetti audiovisivi complessi e con consolidati rapporti nell’industria dell’audiovisivo in Italia e all’estero. Alfred Film, che esordisce al cinema con 'Tre di troppo', la nuova commedia per tutta la famiglia diretta da Fabio De Luigi e coprodotta con Warner Bros. Entertainment Italia e Colorado Film, si propone come un incubatore creativo di progetti, una casa di produzione flessibile ai diversi modelli produttivi, pensata per curare l’intero processo produttivo dal concept alla post-produzione.

'Tre di troppo' è la nuova commedia diretta e interpretata da Fabio De Luigi con Virginia Raffaele, in uscita al cinema il 27 gennaio 2022 distribuita da Warner Bros. Pictures. Nel cast anche Fabio Balsamo, Marina Rocco, Barbara Chichiarelli. Il film è una produzione Warner Bros. Entertainment Italia, Colorado Film Production e Alfred Film ed è prodotto da Maurizio Totti, Alessandro Usai e Iginio Straffi per Colorado Film e da Roberto Amoroso e Maria Theresia Braun per Alfred Film.

Marco (Fabio De Luigi) e Giulia (Virginia Raffaele) vivono la propria vita di coppia in modo armonioso e passionale. Entrambi sfoggiano una forma invidiabile e una mise sempre alla moda. Per loro il mondo si divide in due: l’Inferno, abitato da genitori esasperati e soggiogati da piccoli esseri pestiferi, e il Paradiso, dove uomini e donne liberi da sensi di colpa, si godono i piaceri della vita senza figli e fieri di vivere in appartamenti sempre in perfetto ordine. Loro sanno bene da che parte stare, ben distanti da quelle coppie di amici in perenne crisi coniugale e logorati dalla vita da genitori. Eppure, il destino è già all’opera per sconvolgere le loro vite e sgretolare tutte le loro certezze: all’improvviso e inspiegabilmente, si risvegliano con tre bambini di 10, 9 e 6 anni che li chiamano mamma e papà. Liberarsene e tornare alla felice vita 'precedente' diventerà il loro unico obiettivo.Una commedia sulle gioie e le difficoltà di essere o diventare genitore. Il soggetto è di Michele Abatantuono, che ne firma anche la sceneggiatura assieme a Lara Prando e Fabio De Luigi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli