Cingolani: "Per abbassare le bollette del gas sfruttiamo di più i nostri pozzi"

·1 minuto per la lettura
(Photo: Pier Marco Tacca via Getty Images)
(Photo: Pier Marco Tacca via Getty Images)

Il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani in un’intervista al Messaggero risponde sui rincari delle tariffe di luce e gas. A suo avviso ”è il prezzo per aver fatto certe scelte. Abbiamo deciso che era meglio comprare all’estero il gas invece di utilizzare il nostro”. Quindi annuncia che “nei prossimi 12-18 mesi dobbiamo muoverci anche in altre direzioni. Come quella di aumentare la produzione di gas nazionale con giacimenti già aperti”. Si potrebbero “magari raddoppiare i 4 miliardi di metri cubi attuali”, spiega. A suo avviso “dobbiamo utilizzare tutte le frecce a nostra disposizione”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli