Cinque minorenni sono stati redarguiti dai carabinieri di un paese in provincia di Viterbo

Giovani durante una planking challenge
Giovani durante una planking challenge

Nel Lazio alcuni ragazzini si sdraiano per strada e si alzano quando arriva un’auto per una challenge social: i media spiegano che cinque minorenni sono stati individuati dai carabinieri di un paese in provincia di Viterbo. Si erano sdraiati in mezzo alla strada e ci erano rimasti rimasti fino al passaggio delle auto, alzandosi poco prima di essere investiti.

Si sdraiano per strada per una challenge social

Il fatto risale allo scorso 25 ottobre in via Roma, una strada trafficata che collega Castel Sant’Elia a Nepi, in provincia di Viterbo. I militari hanno identificato i ragazzini e poi redarguiti sulla pericolosità di quella assurda sfida, la cosiddetta “planking challenge”. Scopo dei minori era quello di farsi un video e pubblicarlo sui social dopo il folle cimento lungo quel rettilineo dove le auto vanno molto veloci.

Auto velocissime e pericolo tremendo

Lo scopo era resistere il più possibile con le vetture che arrivavano a gran velocità ed alzarsi di scatto. Alcuni passanti alla fine hanno allertato i carabinieri che dopo aver visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza hanno individuato motivo ed attori di quella folle bravata. Fanpage spiega che “al momento, questo è il primo episodio che avviene nella zona di Viterbo”. Ma di cosa parliamo? La cosiddetta “planking challenge” ha preso piede da qualche anno e c’era già stato un caso censito a Nettuno.