Cinque supereroi spiegano Covid ai bimbi, cartoon e fumetto

·2 minuto per la lettura
featured 1439512
featured 1439512

Roma, 20 lug. (Adnkronos Salute) – Cric, Memo, Scudo, Alma e Luce. Sono i nomi di 5 supereroi, i 'Di5', che insegneranno ai bambini che cos'è esattamente Covid-19 e la differenza con gli altri virus che appartengono alla stessa famiglia dei coronavirus, come quello del raffreddore. I supereroi saranno i protagonisti di una mini serie di cartoni animati, in 5 puntate, e di un opuscolo a fumetti. Il progetto 'Che cosa è successo?', presentato oggi online, è promosso dall'Associazione Pancrazio, costituita da un team di giovani e studenti universitari di Medicina. L'obiettivo è "spiegare ai bambini, ma anche a genitori e nonni, in modo scientificamente preciso, ma anche divertente e accattivante, cosa è avvenuto durante la pandemia".

Al progetto ha partecipato la Croce Rossa Italiana e il materiale informativo è realizzato grazie al supporto scientifico di Massimo Andreoni, infettivologo del Policlinico di Tor Vergata di Roma. La serie a cartoni animati verrà trasmessa su DeAJunior (canale Sky 623). Il booklet sarà invece disponibile in alcuni punti vendita Conad. Entrambe le iniziative sono realizzate con il supporto anche di attori e doppiatori famosi come Luca Ward, Monica Ward e Giorgio Tirabassi.

L'iniziativa è rivolta ai bambini dai 4 agli 8 anni e ha come obiettivo di spiegare "che cos'è il maledetto virus Covid-19, come agisce, come entra nel nostro corpo, come può creare problemi agli adulti, ai genitori, ai nonni, perché è importante convincere gli adulti a vaccinarsi, ed è ancora importante usare le mascherine perché purtroppo il virus non è ancora stato sconfitto – sottolinea l'Associazione Pancrazio – E' importante, in un momento delicato come questo in cui la vaccinazione sta portando risultati, non abbassare la guardia. E per farlo è fondamentale rivolgersi a tutte le fasce di età, soprattutto a quelle dei piccoli".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli