Ciotti (Corepla): plastic tax è telenovela, fortemente contrari

Pat

Rimini, 5 nov. (askanews) - La nuova imposta sugli imballaggi di plastica "è una telenovela". Che tra l'altro "non spinge né il cittadino a fare più raccolta differenziata, né le industrie a fare più innovazione". Lo sostiene Antonello Ciotti, presidente di Corepla, il consorzio che è "fortemente contrario" alla supertassa che il governo ha intenzione di inserire nella prossima Legge di bilancio.

"Economia circolare significa rendere una risorsa ciò che adesso è un rifiuto - ha spiegato Ciotti, da Ecomondo, la fiera dell'innovazione industriale e tecnologica dell'economia circolare in corso a Rimini -. Ma perché questo accada sono indispensabili due atteggiamenti propositivi". I primo riguarda il "cittadino consumatore, che deve fare sempre di più la raccolta differenziata: senza raccolta differenziata non esiste l'economia circolare. L'economia circolare non parte per decreto ma perché ciascuno di noi fa qualcosa di più". (segue)