Ciotti (Corepla): portiamo Italia a vertici sostenibilità in Ue

Pat

Rimini, 5 nov. (askanews) - Corepla, il consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero dei rifiuti di imballaggi in plastica garantisce un supporto di 350 milioni ai Comuni impegnati nella raccolta differenziata. Questo sistema è in grado di accompagnare "l'Italia ai vertici degli indici di sostenibilità a livello europeo". Lo ha detto il presidente, Antonello Ciotti, in occasione di Ecomondo, la fiera dell'innovazione industriale e tecnologica dell'economia circolare in corso a Rimini

"Il sistema Corepla - ha spiegato Ciotti - pone l'Italia ai vertici degli indici di sostenibilità a livello europeo. Siamo partiti nel 1998 a seguito del decreto Ronchi con una raccolta differenziata che aveva raggiunto un medio procapite Italia di circa 2 kg per abitante. L'anno scorso abbiamo superato i 20 kg per abitante, per una crescita di oltre dieci volte, con alcune regioni assolutamente virtuose come il Veneto dove si sono superati i 27 kg e in alcune regioni come la Sicilia che erano in ritardo che l'anno scorso hanno mostrato tassi di crescita superiori al 50%".

Nel sistema di cui fa parte Corepla "noi ritorniamo ai Comuni come supporto ai maggiori costi della raccolta differenziata circa 350 milioni di euro l'anno - ha precisato Ciotti - per cui le plastiche degli imballaggi già pagano un contributo ambientale per sostenere la raccolta differenziata, senza la quale non si può parlare di economia circolare".