Cir in rialzo oltre 2% dopo annuncio Opa parziale su azioni proprie a 0,51 euro

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - Apertura in rialzo di oltre il 2% per il titolo Cir, dopo che la società ha annunciato un'offerta pubblica d'acquisto volontaria e parziale su azioni proprie pari al 12,282% del capitale sociale, al prezzo di 0,51 euro ciascuna.

Il controvalore complessivo dell'offerta, che riguarda quasi 157 milioni di azioni, ammonta a 80 milioni di euro.

Alle ore 9,10 il titolo tratta a 0,5150 euro, in rialzo del 2,18%.

La società - controllata dai fratelli De Benedetti, che detengono oltre il 45% dei diritti di voto - spiega in una nota che tra le motivazioni dell'offerta c'è la disponibilità "di liquidità in eccesso rispetto ai programmi di investimento di breve e medio termine, posto che le proprie controllate sono in grado di autofinanziare il proprio sviluppo".

L'offerta non ha per oggetto le azioni proprie già detenute dalla società, pari al 2,091% del capitale, e non è condizionata al raggiungimento di un quantitativo minimo di adesioni. Le azioni acquistate nell'ambito dell'offerta non saranno oggetto di annullamento, si legge nella nota, diffusa ieri sera.

Il periodo di adesione sarà concordato con Borsa Italiana, con un minimo di 15 e un massimo di 40 giorni, salvo eventuale proroga.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato completo cliccando su

(Giulio Piovaccari, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli