Circo Massimo, Raggi: "Guerriglia offende Roma, siete bestie"

webinfo@adnkronos.com

''Ed ora chi ripulisce? Chi mette in ordine? Chi ripara i danni che hanno fatto? Le scene alle quali abbiamo assistito al Circo Massimo fanno rabbia, offendono Roma e tutti i romani. Siamo stanchi di subire queste devastazioni. Roma è una città aperta e accogliente ma non può subire in silenzio''. Così in un post su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi.  

''Le scene di guerriglia urbana, con lanci di oggetti contro forze dell'ordine e giornalisti non sono giustificabili . Chi si è scagliato contro gli agenti oggi non era andato in piazza per manifestare, per esprimere un’opinione: è andato in piazza esclusivamente per mettere a ferro e fuoco la città, per portare a termine vere e proprie azioni di guerriglia. La protesta, il dissenso non c’entrano niente con quello che abbiamo visto.Oggi è andato in scena l’estremismo di un’ideologia pericolosa che si ritiene in diritto di potere distruggere, minacciare e tenere in scacco una città intera. In nome di cosa? Senza dimenticare che i danni materiali di tutta questa barbara violenza li ripareranno i romani, i contribuenti che pagano l’Ama''. 

''Tutta la mia solidarietà alle forze dell’ordine e ai giornalisti. Agli agenti in strada, oggi ogni come ogni giorno, va il mio ringraziamento per il lavoro costante che portano avanti a tutela della città. Quanto agli agitatori e ai violenti di professione, perdonatemi ma non trovo altro termine per definirvi: siete delle bestie''.