Circolare del ministero dell'Istruzione sulle classi con due positivi

·2 minuto per la lettura
(Photo: Stefano Guidi via Getty Images)
(Photo: Stefano Guidi via Getty Images)

Il ministero dell’Istruzione ha inviato oggi una nuova circolare “alle istituzioni scolastiche ed educative statali, agli Uffici scolastici regionali, alle scuole non statali paritarie di ogni ordine e grado” con indicazioni dettagliate “per i casi di classi con doppia positività nell’ambito di scuole secondarie di I grado e II grado e del sistema di istruzione e formazione professionale (IeFP2)” ai sensi di quanto previsto dall’ultimo decreto del governo.

Nello specifico per gli alunni che abbiano concluso il ciclo vaccinale primario e per i quali la vaccinazione o la guarigione dal Covid-19 sia avvenuta da meno di 120 giorni o sia stata somministrata loro la dose di richiamo, si prevede l’attività didattica “in presenza con l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Fdp2 per almeno 10 giorni; si raccomanda di non consumare pasti a scuola a meno che non possa essere mantenuta una distanza interpersonale di almeno due metri”. Come misura sanitaria, nella circolare è indicata l’auto-sorveglianza.

Nella circolare si ricorda che alla luce della nuova normativa, corre l’obbligo di precisare che: “i requisiti per poter frequentare in presenza, seppur in regime di auto-sorveglianza, devono essere dimostrati dall’alunno interessato”; “l’istituzione scolastica è pertanto abilitata a prendere conoscenza dei dati forniti degli alunni”.

“Al fine di consentire lo svolgimento del controllo, l’istituzione scolastica che venga a conoscenza di una doppia positività nell’ambito di una classe - si specifica nel documento - dovrà effettuare una tempestiva comunicazione alle famiglie della medesima classe, ricordando la possibilità per gli alunni di frequentare in presenza solo qualora risultino in possesso dei requisiti previsti dall’art. 4, comma 1, lett. c), n. 2 del D.L. n. 1 del 7 gennaio 2022, ovvero ‘con due casi di positivita’ nella classe, per coloro che diano dimostrazione di avere concluso il ciclo vaccinale primario o di essere guariti da meno di centoventi giorni oppure - si conclude - di avere effettuato la dose di richiamo, si applica l’auto sorveglianza, con l’utilizzo di mascherine di tipo Ffp2 e con didattica in presenza. Per gli altri soggetti, non vaccinati o non guariti nei termini summenzionati, si applica la didattica digitale integrata per la durata di dieci giornì”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli