Circonvenzione di incapace, arrestate due persone nel milanese

Red/Gca

Roma, 27 giu. (askanews) - La Guardia di Finanza ha arrestato un broker assicurativo e sua moglie per circonvenzione di un'anziana signora trovata in condizioni di indigenza e malnutrizione. La donna di 78 anni di Novate Milanese (MI), economicamente benestante, sarebbe stata circuita dal proprio assicuratore e dalla giovane moglie moldava, i quali, approfittando del suo stato di solitudine e di fragilit emotiva, le hanno sottratto la quasi totalit del cospicuo patrimonio di cui disponeva. Fin dall'aprile del 2017 i due soggetti, sfruttando la fiducia che la vittima aveva riposto nei loro confronti, hanno indotto la stessa a disporre dei propri beni e conti correnti a loro vantaggio per oltre 800.000 euro, denaro utilizzato per acquistare un immobile in provincia di Bergamo, 2 autovetture, 2 box nonch per sottoscrivere una polizza vita per un valore di 200.000 euro. A ci si aggiunta un'ulteriore polizza vita dell'anziana del valore di 400.000 euro che il broker riuscito a farsi intestare. A seguito delle indagini svolte dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Paderno Dugnano sotto la direzione del "pool fasce deboli" della Procura della Repubblica milanese e con il supporto anche dei Servizi sociali, i due responsabili, ai quali stato sequestrato il patrimonio illecitamente accumulato, si trovano ora agli arresti domiciliari in esecuzione di apposita ordinanza del G.I.P. del Tribunale di Milano.