Circumvesuviana, guasto a Castellammare: passeggeri a piedi sui binari

circumvesuviana

Un treno si è fermato tra le stazioni di Pioppaino e via Nocera sulla Circumvesuviana: i passeggeri sono stati costretti a muoversi a piedi sui binari. Il guasto è avvenuto in mattinata su un treno partito alle ore 6:09 da Napoli-Porta Nolana e diretto a Sorrento. Le persone a bordo hanno raggiunto la stazione successiva nel comune di Castellammare di Stabia percorrendo i binari a piedi. Inoltre, da quanto si apprende, la circolazione è interrotta tra Napoli e Sorrento. Disagi anche sulla tratta interessata dal guasto: i treni tra Napoli-Pioppaino sono stati ridotti; mentre quelli provenienti da Sorrento terminano la loro corsa alla stazione di Castellammare di Stabia.

Circumvesuviana, passeggeri sui binari

Una chiusura dell’anno non troppo positiva per i passeggeri della Circumvesuviana di Napoli: le persone hanno percorso i binari a piedi. Alle ore 6:09 di lunedì 30 dicembre, infatti, su un treno che era partito da Pioppaino si è verificato un guasto. La circolazione tra via Nocera e Pioppaino è rimasta bloccata e i treni sulla tratta sono limitati. Inoltre, l’Ente Autonomo Volturno ha fatto sapere che la circolazione ferroviaria tra le stazioni di Napoli e Sorrento è interrotta. Tantissimi disagi per i cittadini partenopei che pensavano di trascorrere il Capodanno in un’altra città.

Poche settimane fa la Circumvesuviana era stata eletta la linea ferroviaria italiana peggiore secondo un rapporto stilato da Legambiente. Sono pienamente d’accordo i passeggeri partenopei che ogni giorno lamentano treni sporchi, convogli vecchi e fatiscenti, ritardi e soppressioni. Una volta, però, la Circumvesuviana era considerata un vero e proprio gioiello per Napoli. Non si tratta inoltre del primo episodio per il quale i passeggeri sono costretti a percorrere a piedi i binari. Lo scorso ottobre, infatti, un guasto alla stazione di Pompei aveva provocato gli stessi disagi. Anche nel giugno scorso a causa di un incendio si verificò lo stesso scenario.