Ciriani: Fdi chiede di tornare al voto, no a governo poltrone

Pol/Bac

Roma, 21 ago. (askanews) - "Fratelli d'Italia ha una posizione molto chiara: chiediamo che si torni a votare. Le esperienze contro natura di alleanze come questa tra il M5S e la Lega hanno fallito, riproporne adesso un'altra tra il Pd, i Cinquestelle, Grasso, Boldrini e le Autonomie sarebbe destinata a un altro fallimento. Un governo che nascerebbe tra mille contraddizioni e con un unico collante: quello del potere; da recuperare per il Pd e da mantenere per i Cinquestelle. Da queste premesse può mai nascere un governo forte e autorevole che dia risposte all'Italia, sui temi economici e sociali, e sul lavoro? Sarà la ripetizione, in peggio, di quello che abbiamo vissuto fino a ieri. Per FdI è incomprensibile non seguire la strada maestra del voto e chiedere agli italiani da chi vogliono essere governati. Tutto ciò soprattutto dinanzi a un Parlamento paralizzato da divisioni laceranti e nel quale Pd e M5S si sono insultati fino all'altro ieri". Lo ha detto il capogruppo di Fratelli d'Italia al Senato, Luca Ciriani, nel corso dello Speciale Tg3 sulla crisi di governo.