Cirielli (Fdi): M5s ha paura di Meloni e del suo grande consenso

Pol/Luc

Roma, 19 nov. (askanews) - "Il Movimento Cinque Stelle ha paura di Giorgia Meloni e del grande consenso che, con il suo progetto politico, sta registrando in ogni città e regione italiana. E, nel tentativo di spostare l'attenzione dalla casa dell'ex ministro Trenta, arriva addirittura ad usare in modo ignobile l'emergenza a Venezia". Lo dichiara il Questore della Camera e coordinatore della direzione nazionale di Fratelli d'Italia Edmondo Cirielli.

"Fa parte degli impegni di un segretario di partito arrivare in ogni parte d'Italia per incontrare i cittadini e conoscere i problemi del territorio. E, per questo, è normale che sia meno presente in aula. Tuttavia - aggiunge Cirielli - Giorgia Meloni lo è più di Di Maio, Fico e tutti i vertici dei Cinque Stelle e degli altri segretari di partito. Non solo: più che la presenza bisogna guardare la sostanza delle proposte che portano la firma di Giorgia Meloni. Proposte concrete, presentate in questi mesi, che superano di gran lunga quelle di ogni altro deputato che non dovrebbe limitarsi a pigiare un bottone per votare ma fare qualcosa di buono. I grillini, però, dopo essersi alleati con gli ex nemici del Pd pur di salvare le loro poltrone, stanno paralizzando il Paese e si accingono, con la manovra finanziaria, a tassare gli italiani in ogni modo. Finora hanno portato a casa solo fallimenti, a partire dal Reddito di Cittadinanza che è risultato una vera e propria presa in giro. Ma gli italiani non sono stupidi ed hanno capito cosa si nasconde dietro questo governo giallorosso: la paura del voto degli italiani. Noi, al fianco di Giorgia Meloni, proseguiremo a testa alta le nostre battaglie in parlamento e nelle piazze, perché a differenza del movimento cinque stelle le riempiamo perché possiamo guardare negli occhi gli italiani", conclude Cirielli.