Cisgiordania: un'altra giornalista palestinese uccisa dai soldati israeliani

Un'altra giornalista palestinese, Ghofran Warasnah, 31 anni, è stata uccisa dai soldati israeliani vicino al campo profughi di Al-Aroub, a nord di Hebron.

Secondo gli israeliani, la donna brandiva un coltello e cercava di avanzare verso un soldato che si trovava a un posto di blocco. La reporter è stata raggiunta da colpi d'arma da fuoco ed è morta prima di arrivare in ospedale.

Per i testimoni palestinesi, i soldati hanno tardato a chiamare i soccorsi e, di fatto, impedito che la donna venisse adeguatamente soccorsa.

Ad appena 20 giorni dalla morte della reporter palestinese di al Jazeera, Shireen Abu Akleh, colpita da un proiettile mentre copriva un'operazione delle forze armate israeliane nel campo profughi di Jenin, un'altra morte infiamma dunque la Cisgiordania.

Centinaia di persone hanno partecipato ai funerali di Warasnah, che lavorava per una radio locale. Da marzo, una sanguinosa escalation tra israeliani e palestinesi ha provocato decine di morti, la maggior parte dei quali palestinesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli