Citroen C4, foto spia dell'erede della Cactus

redazione@motor1.com (Antonio Aimar)
Citroen C4 Cactus Replacement

La nuova vettura sarà più tradizionale nel look, ma sempre con la voglia di differenziarsi dalla concorrenza

L'estate scorsa Citroen ha chiarito che non ci sarà una seconda generazione di C4 Cactus. Xavier Peugeot, direttore della Business Unit Veicoli Commerciali del gruppo PSA, ha confermato in un'intervista che si sta lavorando a un erede del modello, ma che quest'ultimo non porterà il nome Cactus e abbandonerà anche gli anti-convenzionali "air bumps" laterali, ovvero quelle particolari fasce paracolpi caratteristiche della C4 Cactus.

Quali sono le novità

Quello nelle foto spia è un primo prototipo della erede di C4 Cactus, a metà fra SUV e Hatchback. La nuova vettura avrà un design nel complesso più convenzionale rispetto al modello uscente, tuttavia non si tratterà di un crossover qualunque: Citroen punta infatti a trovare il giusto equilibrio fra l'essere tradizionale e differenziarsi dalla concorrenza.

È chiaro che il nuovo modello verrà costruito su una versione estesa della piattaforma CMP del gruppo PSA - sulla quale sono basati anche i crossover Peugeot 2008 e DS 3 Crossback - che può supportare propulsori a benzina, diesel, ibridi e anche totalmente elettrici, il che porta a pensare che la gamma motori potrà essere molto variegata.

A dirla tutta, lo stesso prototipo in foto potrebbe essere un'auto di prova a zero emissioni, considerata l'assenza di tubi di scarico sul retro. C'è anche un cartello sul finestrino posteriore che avverte della presenza di una batteria agli ioni di litio all'interno del veicolo. Insomma, molto probabilmente si tratta di un'auto elettrica, o quantomeno un ibrido plug-in.

Le ultime su Citroen

L'erede della Cactus è attesa entro la fine del 2020, e farà parte di un segmento già piuttosto affollato del mercato europeo Basti pensare ai modelli freschi come la nuova Volkswagen Golf, la Skoda Octavia e la Ford Focus.