Citroen C5 Aircross PHEV: elegante, confortevole e ibrido

(Adnkronos) - Rappresenta per Citroen il secondo lancio importante del 2022, dopo la C5 X. Il nuovo modello offerto anche con alimentazione ibrida plug-in cambia nel design, le forme arrotondate della generazione precedente lasciano spazio a linee più tese, un cambiamento che non altera le caratteristiche tecniche del SUV francese.

Posizione di guida rialzata, cofano orizzontale, barre portatutto e un frontale originale impreziosito dalla nuova firma luminosa con gruppi ottici a LED a V, questi gli elementi che a prima vista caratterizzano la rinnovata C5 Aircross.

Novità anche per il logo, il doppio Chevron è stato ridisegnato e posizionato al centro.

Eleganza e cura per i dettagli, ogni particolare è stato oggetto di interesse del Team Design Citroen, tante le novità estetiche e funzionali, cambiano nella zona anteriore le prese d’aria, aperte e con nuove cornici, presente uno skid plate che rafforza il look da SUV della nuova C5 Aircross.

Nella vista laterale risalta il profilo dinamico del rinnovato Sport Utility Vehicle, caratteristici gli airbump, con linee più geometriche e scolpite. Novità anche per i cerchi in lega, disponibili in gamma quelli da 18 pollici con design Pulsar.

Al retro presenti nuovi fari a LED 3D, gli interni sono più ricercati e curati, nuovo è il touchpad da 10 pollici, posizionato in alto, distaccato dalla plancia. Lungo la console centrale, sparisce la leva del cambio automatico dando spazio al nuovo selettore.

Design ma anche comfort, la nuova Citroen C5 Aircross è equipaggiata con sedili Advanced Comfort, con imbottitura a schiuma.

Come da tradizione del marchio francese, ampio lo spazio interno, il divano posteriore è dotato di 3 sedili completamente indipendenti. La capacità di carico varia da 580 litri in configurazione standard (versione endotermica) a oltre 1.000 litri con lo schienale posteriore abbattuto.

Oltre 20 i dispositivi di sicurezza presenti a bordo della nuova C5 Aircross, gli ADAS sono di livello 2.

Comfort e versatilità di utilizzo, sia in ambito urbano che extraurbano, presente una batteria da 13,2 kWh, un motore elettrico da 80 kW e un'unità endotermica Puretech 180 S&S. In modalità 100% elettrica la nuova Aircross PHEV percorre fino a 55 km con una sola ricarica energetica per una velocità massima di 135 km/h.

La potenza complessiva è di 225 cavalli per 360 Nm di coppia massima, il tutto a fronte di emissioni di C02 pari a 28,7 g/km - 40,6 g/km.

Per ricaricare la batteria occorrono circa 7 ore in presenza di una presa domestica, un’ora e quaranta minuti se collegata a una wallbox da 32 A (7,3 kW).

Il cavo T3 e quello T2 sono di serie.

Strumentazione completamente digitale da 12,3 pollici e un touch centrale da 10 pollici sono di serie sulla Hybrid Plug-In.

Altre funzioni caratteristiche della PHEV sono la frenata rigenerativa e la modalità di guida e-Save, quest’ultima riserva una quantità di energia per garantire percorrenze in full electric in caso di attraversamento di centri urbani e zone a traffico limitato.

L’accensione di un LED blu posto a ridosso dello specchio retrovisore interno, indica all’esterno il funzionamento in modalità completamente elettrica.

Silenziosa e confortevole, queste le prerogative della nuova C5 Aircross PHEV, un SUV che in quanto a silenziosità di marcia si pone a livelli di assoluta eccellenza. Il motore mostra una notevole verve sin dai bassi regimi, il cambio automatico è rapido quando dolce nei passaggi di marcia, ottima la visibilità anteriore.

La strumentazione full digital offre una notevole quantità di informazioni, tutte perfettamente leggibili in ogni condizione di luce, lo schermo centrale posizionato in alto è dotato di serie anche del sistema di navigazione TomTom.

Stabile in appoggio, il coricamento laterale ridotto, consente al pilota di trovare facilmente il giusto feeling con la vettura, ottima la frenata per modulabilità e fading.

Pratica, curata ed elegante, la nuova C5 Aircross Hybrid Plug-in ha tutte le carte in regola per essere una valida alternativa alle concorrenti europee.