Citroen presenta la nuova ammiraglia C5 X, berlina Made in Cina

Redazione
·3 minuto per la lettura

L'ibridizzazione dei segmenti e' oramai la norma nell'automotive, con i Suv sempre a svolgere il ruolo di perno, attorno a cui ruotano tutte le idee dei centri stile. Ne e' un esempio la nuova C5 X di Citroen, di fatto una berlina ma con linee sono molto muscoloso che fanno l'occhiolino ai C-Suv. Il nuovo modello, sembra di capire dalle prime anticipazioni, non guarda tanto al mercato europeo dove le "ammiraglie" sono residuali, bensi' all'Asia dove questo tipo di vetture va ancora molto forte. Non sorprende quindi che la produzione avverra' solo in Cina. La C5 X arrivera' anche in Europa dalla seconda meta' di quest'anno, e non sostituira' la C5 Aircross, per cui e' prevista una nuova versione, ha spiegato il direttore generale di Citroen, Vincent Cobe'e, durante un'anteprima stampa.

Sulla C5 X abbondano le novita'. In anteprima mondiale ci sono le sospensioni attive Advanced Comfort, che determinano un benessere a bordo amplificato da sedili generosi, abitabilita' record anche nella fila posteriore. Nuovo anche l'Extended Head Up Display C5 X, un'innovazione tanto utile quanto spettacolare: si tratta infatti di un sistema di visualizzazione a colori che proietta le immagini su una lamina attraverso il parabrezza, un primo passo verso la realta' aumentata. "Una proposta audace ed inedita, che incarna profondamente tutto il savoir-faire di Citroën nel campo dell'innovazione e del benessere, qui elevato al livello di arte di vivere" ha spiegato Cobe'e. La sensazione "lounge" e' amplificata da una posizione rialzata su strada, grazie alla maggiore altezza da terra rispetto a una station wagon tradizionale, quasi da C-Suv, e alle ruote di grande diametro da 720 mm con pneumatici da 19" Tall & Narrow.

Lunga 4,8 metri, ha un passo generoso di 2.785 mm, alla base dell'eccellente abitabilita'. La sensazione di spazio all'interno e' amplificata dalla luminosita' fornita dalle superfici vetrate che circondano l'auto a 360 gradi e dal grande tetto apribile vetrato che lascia entrare la luce a piacimento.

Il bagagliaio ha volume di carico di 545 litri, che arriva a 1.640 litri. L'offerta dei motori non e' stata interamente svelata.

Prevista una motorizzazione termica benzina, al fianco di una ibrida plug-in. Quest'ultima sviluppera' 225 CV, con la possibilita' di percorrere oltre 50 km in modalita' full-electric.

C5 X inaugura anche un nuovissimo sistema di infotainment, con al centro un touchpad HD da 12", quattro prese USB di tipo C e ricarica wireless dello smartphone. L'intero sistema si aggiorna in tempo reale tramite il Cloud e adotta il Mirror Screen wireless. Il sistema dispone di Natural Voice Recognition, una sorta di assistente personale che capisce cio' che viene detto, risponde alle domande ed esegue i comandi, simile al Personal Assistant proposto sulla 19_19 Concept.

C5 X propone infine anche il meglio della guida semi-autonoma di livello 2: l'Highway Driver Assist, che associa l'Adaptive Cruise Control (il regolatore di velocita' adattativo) con funzione Stop & Go al sistema di Avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata, grazie a cui il conducente non ha piu' bisogno di gestire la velocita' o la traiettoria, poiche' e' il veicolo ad occuparsi di tutte queste funzioni.

(ITALPRESS).

jp/tvi/red