Città metropolitana Milano: in 150 garantiscono servizi essenziali

Red/Alp

Milano, 25 mar. (askanews) - Sono oltre 150 i dipendenti della Città metropolitana di Milano attualmente coinvolti, nonostante l'emergenza, nella garanzia dei servizi essenziali e nel funzionamento dell'Ente. Lo ha riferito la stessa Città metropolitana, spiegando che sono impegnati "dalla Protezione civile, alla polizia metropolitana, dalle strade alla tutela ambientale, fino al funzionamento della macchina interna: così come tutte le altre istituzioni pubbliche sul territorio, la Città metropolitana continua a funzionare per assicurare i servizi essenziali e di emergenza dopo il Dpcm dello scorso 22 marzo e l'Ordinanza della Regione Lombardia sulla chiusura degli uffici pubblici".

"In un momento di emergenza come questo è importante non solo per l'Ente in sé, ma per i cittadini e per il nostro vivere democratico e civile, che le istituzioni continuino a funzionare e, pur in frangenti complicati come questi, possano garantire i servizi essenziali" ha dichiarato dice la vicesindaca metropolitana, Arianna Censi, sottolineando che "la Città metropolitana di Milano dunque continua ad operare al servizio dei Comuni, delle imprese e dei cittadini metropolitani".