Cittadinanza, Associazione Neri Italiani: battaglia per riforma è sacra -2-

Pol

Roma, 10 gen. (askanews) - "Infine - hanno spiegato - riteniamo che, alla luce dell'introduzione di nuove forme di acquisizione della cittadinanza per i nuovi figli d'immigrati basati sull'attribuzione, che introducono quindi il principio della cittadinanza come atto dovuto, debbano essere esclusi, per i minori figli d'immigrati, il contributo di pagamento di 250 euro e la possibilità di revoca della cittadinanza acquisita per concessione, in aperta violazione della parità di trattamento tra cittadini come prevede la Costituzione italiana, ma che come purtroppo prevede il decreto Sicurezza. Chiediamo inoltre un provvedimento che permetta ai figli di immigrati, nati e/o cresciuti in Italia, di ottenere la cittadinanza con i criteri della riforma che verrà approvata, anche se sono stati superati i limiti di età. È un segnale di attenzione verso le seconde generazioni, oggi adulte, che altrimenti sarebbero costrette a subire, senza alcuna responsabilità, il colpevole ritardo della politica".(Segue)