Cittadinanza, Brescia (M5s) incontra coordinamento nuove generazioni

Pol/Gal

Roma, 5 nov. (askanews) - Si è tenuto oggi a palazzo Montecitorio un incontro tra una rappresentanza del Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane (CoNNGI) e il presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera, Giuseppe Brescia, relatore della riforma della legge sulla cittadinanza.

"La legge sulla cittadinanza è ferma al 1992 e le istituzioni non possono ignorare che dopo quasi trent'anni il mondo è cambiato. Ho incontrato giovani che hanno studiato in Italia, ragazzi che grazie alla scuola italiana si sono integrati fino a sentirsi italiani come i loro compagni di classe. Serve una legge che riconosca questo percorso e questa identità". Lo afferma Brescia che già nelle scorse settimane ha avviato un ciclo di incontri con realtà che rappresentano cittadini stranieri di prima e seconda generazione.

Nato nell'ambito delle attività della Direzione Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione presso il Ministero del Lavoro, il CoNNGI conta al suo interno oltre 35 associazioni di giovani con background migratorio provenienti da tutta Italia e coinvolge più di 4mila persone.