Cittadini zona euro hanno accumulato contanti durante pandemia - Panetta (Bce)

·2 minuto per la lettura
Fabio Panetta, membro del board Bce, a Roma

FRANCOFORTE (Reuters) - Dall'inizio della pandemia di coronavirus, i cittadini della zona euro hanno accumulato contanti come risparmi di sicurezza, pur usando più frequentemente altre modalità di pagamento, ha detto Fabio Panetta, membro del board Bce.

I dati smentiscono l'idea diffusa secondo la quale i contanti siano destinati a svanire, sostituiti da token dei settori privati come bitcoin o valute digitali introdotte dalle stesse banche centrali.

Panetta ha detto che la domanda per banconote in euro è cresciuta di 190 miliardi di euro - o 550 euro per cittadino - nel periodo tra marzo 2020 e maggio 2021, un aumento fino al 4% rispetto all'andamento rilevato negli ultimi cinque anni.

Anche se l'uso dei contanti per pagamenti quotidiani è calato nel periodo osservato, Panetta ha affermato che probabilmente sono usati come un asset sicuro.

"Una possibile spiegazione per questo apparente paradosso – l'aumento della domanda per banconote accompagnato a un calo dei pagamenti in contanti – è che durante la crisi i cittadini hanno sfruttato i contanti come uno strumento per gestire un clima d'incertezza", ha detto Panetta durante una conferenza Bundesbank sull'argomento.

In base alla ricerca citata da Panetta, all'inizio della pandemia i consumatori hanno tagliato le spese e hanno incrementato i loro risparmi di asset liquidi, e i dati Bce mostrano che solo il 20% degli euro in circolazione sono stati usati per pagamenti.

La Bce sta discutendo l'introduzione di un euro digitale complementare ai contanti, per esempio nel caso in cui alcuni retailer rifiutassero pagamenti in banconote.

Tuttavia, il pubblico deve essere ancora convinto dei meriti dell'iniziativa.

Un sondaggio Bundesbank, presentato durante la conferenza, mostra che il 56% delle famiglie tedesche intervistate si sono dichiarate scettiche rispetto alla futura introduzione di un euro digitale.

"Molti di loro non sono convinti che fornirà un valore sufficiente, rispetto all'attuale gamma di modalità di pagamento", ha detto Johannes Beermann, membro del board Bundesbank, durante un suo intervento.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli