Civitanove Marche: Dopo Alika un nuovo episodio di violenza

aggressione
aggressione

Nuova brutale aggressione a Civitanova Marche. Un uomo è stato immobilizzato e picchiato nella stessa strada in cui poche ore prima si era consumato l’omicidio di Alika Ogorchukwu da parte di Filippo Claudio Giuseppe Ferlazzo, lo scorso 29 luglio. Due uomini sono stati protagonisti di una lite degenerata lungo Corso Umberto I, ripresa in un video che è stato in seguito postato sul web.

Civitanova Marche, litigio degenerato in aggressione

Dal filmato è possibile vedere due uomini che discutono in maniera abbastanza violenta, per degenerare subito dopo con lanci di oggetti, calci e pugni. Infine, uno dei due afferra l’altro, lo colpisce più volte, per poi immobilizzarlo sull’asfalto. L’aggressione si è consumata nei pressi di un bar da cui escono impauriti alcuni ragazzi che cercano di mettere al riparo sedie e tavolini, mentre le violenze proseguono. A terra compaiono due evidenti chiazze di sangue.

Allertate le forze dell’ordine

Il video non ha ripreso la lite nella sua interezza, ma da esso comunque si comprende che le forze dell’ordine siano già state allertate e si sente qualcuno sollecitare il loro arrivo. Un uomo presente sul posto afferma: “La polizia deve ancora arrivare”. Un altro gli risponde: “Dopo quello che è successo stamattina?”. A un tratto compare un terzo individuo che aggredisce uno dei due litiganti per poi allontanarsi. Dopo un po’ anche gli altri due fanno la stessa cosa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli