Clamoroso al Gp di Azerbaijan, fuori Verstappen e Hamilton, vince Perez

·1 minuto per la lettura

AGI - Emozioni a non finire e incidenti a Baku. Gara sospesa a 5 giri dal termine per incidente al leader della corsa Max Verstappen e ripresa dopo venti minuti per correre gli ultimi giri, dopo che i piloti erano tutti scesi dalle auto. Una gara in cui i due leader della classifica piloti conquistano zero punti. Al traguardo Perez precede Sebastian Vettel, Gasly, Leclerc, Norris, Alonso, Tsunoda e Sainz. 

Alla ripartenza dalla griglia Sergio Perez su Red Bulla resiste all'attacco di Lewis Hamilton su Mercedes che fa un clamoroso errore finendo fuori pista e compromettendo una gara che si era messa benissimo per lui, vista l'uscita di scena di Verstappen. 

Dopo la ripartenza e il cambio gomme (tutti i piloti montano le morbide) il Gp dell'Azerbaijan viene vinto dunque dalla Red Bull di Sergio Perez che precede al traguardo il sorprendente Sebastian Vettel su Aston Martin. Un Gran premio che ha visto partire in testa la Ferrari di Charles Leclerc - giunto al traguardo solo quarto, preceduto anche da Gasly su Alpha Tauri - e poi dominata da Max Verstappen poi tradito a cinque giri dal termine da una gomma e finito rovinosamente addosso a un cordolo, fuori gara quando sembrava lanciato alla vittoria. 

Al traguardo l'altra Ferrari di Carlos Sainz giunge ottava, preceduta da Lando Norris su McLaren (5), Fernando Alonso su Alpine (6) e da Yuki Tsunoda su Alpha Tauri.

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli