classifica strade più pericolose d’Europa

strade più pericolose

Le strade più pericolose d’Europa. Guidare è bello e rilassante, per molti rappresenta anche una passione. Può invece risultare pericoloso. In particolare sulle strade di montagna dove sono presenti tornanti e strapiombi senza la protezione di guard rail. Andiamo a scoprire in questa classifica quali sono le 5 più pericolose del continente europeo. Alcune sono in Italia e guarda caso sono anche molto amate in particolare dai motociclisti per via delle fantastiche curve da fare in piega.

Strade più pericolose Europa

1. Passo dello Stelvio: Al primo posto troviamo il passo dello Stelvio. Questo passo collega Bormio e la Valtellina con Trafoi e Val Venosta. E’ il secondo valico automobilistico d’Europa, dopo Colle dell’ Iseran. E’ una delle strade più belle del mondo da percorrere sia in auto che in moto. Allo stesso tempo però nasconde molte insidie. Si compone di 60 curve a gomito dall’alto tasso di pericolosità.

2. Strada alle 52 gallerie, Monte Pasubio: E’ un’antica strada ora trasformata in un percorso da trekking e mountain bike. Passa qualche auto diretta all’unico rifugio presente in zona. Nata come strada militare che parte dal passo Xomo per arrivare alla Bocchetta Campiglia alle porte del Passo Pasubio. Ha un dislivello di 750 metri. Le 52 gallerie che si percorrono sono molto ardite piene di curve e biforcazioni. E’ molto facile cadere e farsi male se la si fa con la moto di consegueza è altamente sconsigliato farlo.

3. Col de Turini: Per raggiungere l’ultima strada sul podio bisogna andare in Francia. Il famoso Col de Turini, strada che passa dietro Nizza e collega i comuni di Moulinet e La Bollène-Vésubie. Si compone di una salita di 24 chilometri, ricca di tornanti, costeggiata da muretti molto bassi. Arriva fino ad un’altezza di 1607 metri. E’ una tappa del Rally di Montecarlo e complice la sua difficoltà è spesso tappa di arrivo per i corridori del Tour de France.

4. Strada Patiopoulo-Perdikaki: Strada che collega i due villaggi da cui prende il nome. Attraversa la catena montuosa greca dell’Agrafa, nel centro del paese. L’intera strada non è protetta da guard-rail i passaggi a strapiombo sono molto pericolosi da affrontare. Per chi si trova ad affrontarla è senza dubbio un’esperienza da brividi che difficilmente dimenticherà. I passaggi sono talmente stretti che due vetture faticano a passare, di conseguenza bisogna dare la precedenza se ci si trova nel bel mezzo di un tornante.

5. Trollstigen: Tratto della Strada Nazionale 53, tra la città di Andalsnes e il villaggio di Valldal in Norvegia. Particolarmente amata dai motociclisti per le fantastiche curve e dai camperisti perché una volta giunti in cima si può godere dello strepitoso panorama offerto dalla cascata Stigfossen. Senza dubbio è una perfetta cartolina dei fantastici luoghi che la Norvegia è in grado di offrire. E’ il perfetto abbinamento tra intervento dell’uomo e la natura che fa da perfetto contorno. Questa strada è si pericolosissima ma una volta davanti alla cascata ci si dimentica dei rischi presi per arrivarci.